martedì 15 marzo 2011

Funghi rossi di Eugenio Montale

Un bel tegame di funghi rossi, lavati col verdicchio,  mezza patata, mezzo pomodoro, un cuore di sedano, un pizzico di zenzero, una goccia di rum, una spolveratina di finocchio; e poi... dopo mezz'ora di fuoco lento, un velo leggero di panna, una stilla, macché stilla?  un'idea d'aceto di Modena; e in ultimo...
[da I funghi rossi, in Farfalla di Dinard]

3 commenti:

  1. Valerio, che depressione...!

    RispondiElimina
  2. Ho provato la ricetta: col piatto in tavola e un buon bianco toscano, si scatena l'allegria!
    Amico di Montale

    RispondiElimina